Amare come Egli ci ama: lo Spirito Santo intenerisce il cuore

“Possiamo essere in Paradiso con Dio gi? adesso, se amiamo come Egli ci ama”

Santa Madre Teresa di Calcutta

Impariamo ad amare?come Egli ci ama, studiando insieme le parole dell’Inno alla Carit?,
il nostro?Manuale d’uso per un matrimonio da Dio!

amare


Nel primo versetto ?del capitolo 14 della prima lettera ai Corinti, San Paolo, dopo aver spiegato in modo cos? poetico che cos’? la Carit?, conclude scrivendo:

Aspirate alla carit?.

S?, lo so che ancora non abbiamo letto insieme tutto l’inno…e io adesso parto dalla fine (mega spoiler!). Il fatto ? che questo breve versetto mi sembra una perfetta introduzione per chi, come me, ? un pasticcio vivente su tutta la linea.

Per chi ? reduce da un weekend di musi e litigi con il marito.
Per chi ha passato la notte a svegliarsi per i figli, stramaledicendo (ma solo nella mente!) ogni singola alzata e ogni singolo pianto.
Per chi non riesce proprio a mettere da parte le proprie pretese, a smettere di pensare che?cos? non ? giusto.

Eppure?amare, dicevamo, significa innanzitutto?lasciarsi amare da un Dio che ha dato tutto per noi.
Ma non solo… significa?aspirare?a questo amore.

Aspirare… che cosa intende San Paolo?
Aspirare vuol dire desiderare intensamente. Aspirare significa?chiedere in dono.
Desiderate invece i carismi pi? grandi. E allora, vi mostro la via pi? sublime (1Cor 12,31), dice San Paolo nell’introdurre il tema della Carit?.

Aspirate alla Carit?, chiedetela in dono. Ma a chi?

La carit? ? un carisma. Anzi, ? il carisma pi? grande.?San Paolo la cita insieme ai doni della profezia, del parlare in lingua, delle guarigioni… insieme a quelli che sono definiti e riconosciuti come?doni dello Spirito Santo.

Ecco chi pu? donarmi la Carit?! Ecco chi pu? venire in mio soccorso quando la mia povert? non mi permette di amare. S?, perch? se amare non ? semplice, abbiamo un potente?alleato al nostro fianco: lo Spirito Santo.

E’ lui che riversa l’amore nel nostro cuore:

L’amore di Dio ? stato riversato nei nostri cuori per mezzo dello Spirito santo.

Rom 5,5

E’ lui che ci dona la capacit? di rispondere all’amore di Dio:

Lo Spirito… per mezzo del quale gridiamo “Abb? Padre”

Rom 8,15

E’ lo Spirito Santo che ci permette di compiere il precetto essenziale della legge: l’amore di Dio e l’amore del prossimo.
La carit? ? un frutto dello Spirito Santo, ? da lui che possiamo riceverla in dono:

Il frutto dello Spirito invece ? amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bont?, fedelt?, mitezza, dominio di s?.

Gal 5,22

Ma come possiamo ricevere lo Spirito Santo? Certo, ognuno di noi l’ha ricevuto nel Sacramento del Battesimo, ma ogni giorno possiamo (e dobbiamo!) chiedere la sua presenza, perch? agisca in noi, perch? possiamo percepire la sua azione di grazia!

San?Bernardo dice che possiamo percepire la presenza e l’azione dello Spirito Santo in noi?dal movimento del cuore:

Tu mi domandi come io posso conoscere la presenza di Colui le cui vie sono impenetrabili. Appena ? presente, egli ridesta l?anima mia addormentata: egli muove, intenerisce, ferisce il mio cuore duro come una pietra e malato; si adopera a strappare e a distruggere, a edificare e a piantare, ad irrigare ci? che ? arido e secco, ad illuminare quello che ? nelle tenebre, ad aprire quello che ? chiuso, a riscaldare quello che ? freddo, a raddrizzare quello che ? tortuoso, ad appianare quello che ? accidentato. E cos?, quando lo sposo entra nell?anima mia, io riconosco la sua presenza, come ho detto, dal movimento del mio cuore.

(Sermone 74 in Cant.).

?Chiediamo a Dio il dono di un cuore tenero. Chiediamo allo Spirito Santo di aiutarci ad amare!

img_20161107_100346

Piccolo Passo Possibile

Nelle prossime settimane concentriamoci a chiedere il dono dello Spirito Santo.
Invochiamolo nelle necessit?, chiediamo il suo intervento nelle difficolt?.


Ogni due settimane, su M&M non perdere l’appuntamento con “amare come Egli ci ama“:

1. Introduzione

2. La comunit? di?Corinto e le mie “domande dominanti”

3. La sorgente della carit?

4.?Aspirate al dono della carit?

5. Vanit? delle vanit?

6. La carit? ? benevola

7. La carit? non ? invidiosa

8. La carit? non si vanta

9. La carit? non si gonfia d’orgoglio

10. La carit? non manca di rispetto

11. La carit? non cerca il proprio interesse

12. La carit? non si adira

13. La carit? non tiene conto del male ricevuto

14. La carit? non gode dell’ingiustizia

15. La carit? si rallegra della verit?

16. La carit? tutto scusa

17. La carit? tutto crede

18. La carit? tutto spera

19. La carit? tutto sopporta

20. La carit? non avr? mai fine

21. Conclusione

Rossana
Innamorata di Gesù e appassionata della Chiesa, realizza (o sarebbe meglio dire, inizia a realizzare) la sua Vocazione sposando nel 2008 il suo migliore amico. Laureata in Scienze Religiose, lavora come insegnante di religione nelle scuole superiori. È mamma di quattro meravigliosi bambini.
Rossana

Rossana

Innamorata di Gesù e appassionata della Chiesa, realizza (o sarebbe meglio dire, inizia a realizzare) la sua Vocazione sposando nel 2008 il suo migliore amico. Laureata in Scienze Religiose, lavora come insegnante di religione nelle scuole superiori. È mamma di quattro meravigliosi bambini.
Bookmark the permalink.

I commenti sono chiusi