Il mistero del dolore e i nostri alleati

Giorni fa mi sono trovata davanti a un interrogativo per me davvero scomodo, che vorrei proporre e provare a approfondire attraverso la vita della santa di cui parleremo oggi.

Ecco la domanda:
Nel condurre la nostra vita di spose, madri, donne cristiane impegnate in famiglia, in parrocchia, nel sociale, siamo davvero pronte a vivere cristianamente le prove e gli eventi drammatici che la vita può riservarci? Abbiamo riempito le nostre lampade come le vergini del Vangelo di Matteo, siamo state previdenti?
Quali sono le armi per combattere e non lasciarci vincere dalla paura, dallo sconforto e dalla tristezza, quei sentimenti che fanno parte della nostra natura e che dobbiamo essere capaci di ascoltare senza diventarne vittime?

Mentre mi rivolgevo queste domande, trovandomi alquanto in difetto, mi sono detta… ci vuole un aiuto… E ho iniziato a riflettere sugli alleati che scelgo quotidianamente, settimanalmente.
Essendo piuttosto giovane nella fede, volentieri attingo dalla vita dei fratelli nella nostra comunità locale e allargando il cerchio a quella dei santi, la cui testimonianza posso leggere in silenzio, quando posso a volte anche la notte, quando le bambine riposano e anche il mio cuore non è distratto.

Ecco che così oggi vorrei conoscere insieme a voi Santa Giovanna Francesca di Chantal.

Continua

Nicoletta
Si definisce una “convertita” perché ha maturato la fede in età adulta. Dal giorno del matrimonio con Luigi la Grazia non è mai mancata e dalla loro unione sono nate Maria Francesca e Elisabetta. Cerca di conoscere ogni giorno un po’ di più sulla bella storia di Amore che Dio ha scritto e vuole continuamente scrivere con noi.

Il matrimonio: difficile o impossibile?

Il matrimonio: difficile o impossibile?

La prima volta che ho ascoltato questa domanda ero a Messa e un frate, durante l’omelia, parlava dei momenti poco felici che ci sono all’interno di un Matrimonio, spiegando la grande differenza che esiste tra il definirlo “impossibile”, cioè irrealizzabile e “difficile”, cioè non facile, che richiede degli sforzi. Da questi due termini ha creato una catechesi così bella che ancora risuona nella mia mente e nel mio cuore in quei momenti in cui il rapporto di coppia è difficile. Continua

Veronica
Veronica ? una giovane moglie e mamma di 25 anni.
Nel 2010 inizia una silenziosa conversione nella terra di San Francesco, sotto la paterna guida dei frati minori di Santa Maria degli Angeli.
Incontra Luca nel 2012, lo sposa nel giugno 2014 e nell’aprile 2015 nasce Maria Letizia, la loro prima figlia.
Si impegna, insieme al marito, nella pastorale familiare della diocesi, seguendo gli itinerari di preparazione alla Missione di Sposi e dedicando degli incontri ai genitori della parrocchia che desiderano battezzare i propri figli.
Offrono con entusiasmo, a ragazzi e giovani coppie, la testimonianza del loro cammino.

Il conflitto di coppia: occasione di intimita’

conflitto

Mio marito ha una teoria. Dice che quando una coppia litiga, proprio in quel momento ha l?occasione di rinnamorarsi di pi?. La prima volta che ho sentito questa teoria ero abbastanza perplessa. Ma quando mai litigare c?entra con l?innamorarsi di pi??! Continua

Claudia Viola
Sposa di Roberto da 11 anni, mamma di Davide 9 anni, Luca 4 anni e Sara 2 anni, Psicologa e Psicoterapeuta, ha studiato all’Universit? Pontificia Salesiana e questo le ha permesso di coniugare fede e professionalit?.
Con il marito, mediatore familiare, si occupa di pastorale familiare lavorando con le coppie in crisi. Sono fondatori di un’associazione cristiana che si chiama “Amati per Amare” la cui mission ? evangelizzare a servizio della famiglia, delle coppie, dei fidanzati. Il desiderio ? quello di offrire un’esperienza che permetta alle persone di sentirsi amate e volute bene da Dio, perch? sappiamo che questo permette alle persone di cambiare la loro vita. Sono felici di servire il Signore. Tanto hanno ricevuto e non possono non donarlo.

Educare il desiderio

educare-il-desiderioA chi si avvicina ai Metodi Naturali perch? desidera rimandare una gravidanza si parla sin da subito di continenza periodica, non tutti infatti sanno che per usare i MN, l? dove nasce una ?decisione, presa per gravi motivi e nel rispetto della legge morale, di evitare temporaneamente o anche a tempo indeterminato, una nuova nascita? (Humanae Vitae 10) bisogna rispettare un periodo di astinenza dai rapporti coniugali.

Periodo che nella durata varia da donna a donna e che sar? cura dell?insegnante spiegare alla coppia come individuare, ma che inevitabilmente c??.

Ed ? quel periodo che mette a dura prova le coppie.

Continua

Agnese Messina
Agnese Messina, moglie di Mario da 16 anni, mamma di Marta 15 anni e Matteo 13 anni, mamma affidataria. Insegnante del metodo sintotermico Camen, presidente della Bottega dell’Orefice – Sicilia e formatrice di insegnanti per la scuola St. Camen. Si occupa inoltre dei corsi sull’affettività e sessualità per ragazzi ed adulti. Tiene corsi di formazione per gli operatori dei consultori di ispirazione cattolica, e collabora con la pastorale familiare dell’Arcidiocesi di Catania e con lo Studio Teologico di Catania per la formazione degli operatori. Ha frequentato il master in fertilità e sessualità coniugale presso l’Istituto Giovanni Paolo II.

Endometriosi e dolore durante i rapporti intimi

Oggi ospitiamo un colloquio sincero e faticoso che abbiamo ricevuto ? come un dono ? da una delle nostre M&M, che ha deciso di mettere la sua esperienza a servizio di altre donne che, magari, non hanno ancora trovato il coraggio e la forza di affrontare questo problema.

Questa M&M ci parla di un problema di cui soffre: il dolore durante il rapporto sessuale che, nel suo caso, ? dovuto ad una endometriosi al quarto stadio.

endometriosi


Continua

Un amico potente

Quante volte in una giornata pensi “non ce la posso fare?”

Quante volte guardi l’orologio, che sembra essersi fermato?

Quante volte ti senti stanca e frustrata?

Ecco il nostro pi? grande consiglio per mamme ansiose, preoccupate, stanche, arrabbiate.

Se anche per te ? spesso una giornata no.

Se anche per te a volte parlare la loro lingua ? impossibile.

Se ti senti incompresa, inutile, o magari c’? una grave situazione che proprio non sai risolvere, il nostro consiglio ? questo:

Non dimenticare i vantaggi di essere una mamma cristiana!
Hai un amico potente dalla tua parte!

E stasera prima andare a letto,?CONSEGNA TUTTO A DIO!

facebook3

Eleonora
Incontra lo sguardo del suo futuro marito a 11 anni e da quel giorno ne rimane follemente innamorata. Crescono assieme nella vita e nella fede e vengono accompagnati da Lui all?altare nel 2009. Mamma, moglie, sorella, figlia, insegnante di Scienze, cerca di districarsi fra tutti questi impegni come meglio puo? con fede ed un pizzico di ironia.

Alta fedelta’

“…e prometto di esserti fedele sempre,
nella gioia e nel dolore…”

Tutte noi abbiamo pronunciato queste parole, e tutte noi sappiamo che fedelt? non significa semplicemente “non essere infedele”.

Fedelt? ? scegliere di amare ogni giorno.

Fedelt? ? stare sulla stessa barca. Continua

Rossana
Innamorata di Gesù e appassionata della Chiesa, realizza (o sarebbe meglio dire, inizia a realizzare) la sua Vocazione sposando nel 2008 il suo migliore amico. Laureata in Scienze Religiose, lavora come insegnante di religione nelle scuole superiori. È mamma di quattro meravigliosi bambini.