Pregare con le icone: San Giovanni Battista

Ci accingiamo oggi a pregare e meditare contemplando l’icona di San Giovanni Battista.

Il significato del suo nome (dall’ebraico Yohanan) è “Dio ha fatto grazia”, e nei Vangeli possiamo leggere la sua storia descritta con dovizia di particolari: la sua nascita è comunicata nel Tempio (dove il padre Zaccaria era sacerdote) dall’Arcangelo Gabriele, che annuncia un personaggio straordinario, scelto da Dio per preparare la sua venuta (Lc 1,8-25), viene raccontata la storia del suo nome, e sussulta di gioia nel grembo dell’anziana mamma Elisabetta quando la Vergine Maria la saluta (Lc 1. 39-45). Come profetizzato da Isaia, si ritira nel deserto (Is 40, 3-5) per annunciare l’arrivo del Messia, diventando egli stesso l’ultimo dei profeti e potremmo dire quasi il primo martire.

Continua

Maria Rosaria Tremigliozzi
Nata a Treviso, 55 anni, laureata in Giurisprudenza, attualmente moglie, mamma e catechista. Collabora con giornali locali. Appassionata di letteratura e arte.

Pregare con le icone – la Vergine della Tenerezza di Vladimir

Nel post precedente abbiamo visto come la contemplazione delle Icone possa facilitarci nella preghiera, in quanto ci aiuta a riscoprire il mistero dell?immagine di Dio che ? in noi; si incontrano gli sguardi di chi ? assetato d?amore e dell?Amore stesso, che scruta gli abissi, a volte oscuri ed incerti, nella profondit? del nostro essere.

Un bellissimo esempio di preghiera ?ispirata? dalla contemplazione di un icona pu? essere considerata la supplica di San Francesco davanti al Crocifisso di San Damiano (tipica icona bizantina):

Altissimo e glorioso Dio,
illumina le tenebre de lo core mio.
Et dame fede dricta,
speranza certa e carit? perfecta,
senno e cognoscemento,
Signore,
che io faccia lo tuo santo e verace comandamento. Amen

Continua

Maria Rosaria Tremigliozzi
Nata a Treviso, 55 anni, laureata in Giurisprudenza, attualmente moglie, mamma e catechista. Collabora con giornali locali. Appassionata di letteratura e arte.

Pregare con le icone

Iniziamo oggi un nuovo percorso che potr? accompagnarci nei nostri momenti di preghiera; dopo che Fabia Barbirato ci ha spiegato nei suoi post precedenti cosa sia un?icona e come venga dipinta, ora possiamo avvicinarci ad essa come ad un prezioso ?metodo? di preghiera.

Continua

Maria Rosaria Tremigliozzi
Nata a Treviso, 55 anni, laureata in Giurisprudenza, attualmente moglie, mamma e catechista. Collabora con giornali locali. Appassionata di letteratura e arte.

Rosario con il dido’

Continua la sfida del Rosario, che ci vede impegnate a trovare e sperimentare nuovi metodi per recitare il Rosario con i nostri bambini.

Dopo che Silvia ci ha sfidate ad “accendere il Rosario“, ? arrivato il mio turno di proporvi un’idea, che ? adatta anche ai bambini pi? piccini.

A quale bimbo, infatti, non piace giocare con il did????

image

Continua

Rossana
Innamorata di Gesù e appassionata della Chiesa, realizza (o sarebbe meglio dire, inizia a realizzare) la sua Vocazione sposando nel 2008 il suo migliore amico. Laureata in Scienze Religiose, lavora come insegnante di religione nelle scuole superiori. È mamma di quattro meravigliosi bambini.

La novena di Natale per bambini pronta da pregare!

imageCon l?arrivo del Natale la Chiesa intera non solo si prepara a rivivere la venuta di Ges? nel mondo, quale Verbo Incarnato, ma si prepara anche ad attendere il ritorno di Cristo, per dare compimento? al Regno di Dio su questa terra.

Nel momento in cui il cielo sfiora la terra, Dio, nella sua onnipotenza, si fa, nel grembo di una donna, piccolo bambino uomo, per essere vicino ad ognuno di noi e mostrare la via che porta a Lui.

Dal desiderio di entrare pi? in profondit? in questo mistero, nasce la necessit? di trovare parole e preghiere che aiutino a predisporre il cuore ad accogliere il grandioso Evento.

Un esempio ? la Novena di Natale, che ci accompagna e ci prepara al Natale nei giorni che vanno dal 16 al 24 dicembre.?Qual ? la sua origine?
Continua

Sara
Sposa felice, cerca di essere coerente nelle scelte di vita alla dottrina della Chiesa e all?amore per Gesu?. E? insegnante di scuola dell?infanzia e animatrice per gli adolescenti in parrocchia.

Benedizione dei bimbi nel tempo di Natale

Noi ti diciamo grazie, Signore Ges?,
che ti sei fatto piccolo come noi:
nella tua nascita a Betlemme
hai rivelato l’eminente dignit? dei bambini
e hai fatto di essi la misura del regno dei cieli.
Custodisci la loro innocenza
e apri i loro cuori all’annunzio della vera gioia,?per trasmetterlo ad ogni creatura.

Benedici e proteggi la loro casa
e la comunit? parrocchiale:
tieni tutti e sempre vicini a te
con Maria e Giuseppe
nel calore della Santa Famiglia;
fa’ che non manchi mai il pane e la pace
a tutti i bambini del mondo.

Il tuo Spirito li aiuti a crescere
in sapienza, et? e grazia,
perch? possano sempre piacere
al Padre tuo e nostro che ? nei cieli.

Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.?Amen.

? possibile aspergere i bambini con l’acqua benedetta dicendo:

Ravviva in noi, o Padre,
nel segno di quest’acqua benedetta
la grazia e la gioia del Battesimo,
che ci fa in Cristo nuove creature.

Poi, secondo l’opportunit?, si pu? invitare tutti al bacio dell’immagine di Ges? Bambino.

facebook3

Eleonora
Incontra lo sguardo del suo futuro marito a 11 anni e da quel giorno ne rimane follemente innamorata. Crescono assieme nella vita e nella fede e vengono accompagnati da Lui all?altare nel 2009. Mamma, moglie, sorella, figlia, insegnante di Scienze, cerca di districarsi fra tutti questi impegni come meglio puo? con fede ed un pizzico di ironia.

Benedizione di un bimbo non ancora battezzato


Dio, Padre onnipotente
fonte di ogni benedizione,
e provvido custode dei piccoli,
che arricchisci e allieti la vita coniugale
con il dono dei figli,
guarda con bont? questo bambino,
che attende di rinascere
dall’acqua e dallo Spirito Santo:
accoglilo fin da ora nel tuo popolo,
perch? ricevendo il dono del Battesimo
diventi partecipe del tuo regno
e insieme con noi impari a benedirti nella tua Chiesa.

Per Cristo nostro Signore.

Amen.

 

facebook3

Eleonora
Incontra lo sguardo del suo futuro marito a 11 anni e da quel giorno ne rimane follemente innamorata. Crescono assieme nella vita e nella fede e vengono accompagnati da Lui all?altare nel 2009. Mamma, moglie, sorella, figlia, insegnante di Scienze, cerca di districarsi fra tutti questi impegni come meglio puo? con fede ed un pizzico di ironia.

2nd level: donna del si’

imageRifiuto, mi nego, mi spingo via, mi giustifico, dico solo “No!” …

Il pi? delle volte questa parola potente scivola fuori dalla mia bocca pi? rapidamente di quanto io?vorrei.?Io sono una donna impegnata, una moglie occupata, una mamma indaffarata.. ma che a volte questa non sia una scusa per?sottrarmi al?fare qualcosa?

In questo secondo livello del nostro Challenge me!?ragioneremo su una delle parole pi? belle dette da Maria. Che esprimono una fede disarmante?e una disponibilit? a mettersi al servizio invidiabile. Che poi, se uno ci pensa e ci prova veramente a mettersi nei suoi panni gli sembra pure impossibile che una donna di quel tempo abbia potuto accettare di dire quella parola cos? breve, ma cos? carica di significato:

Fiat, Eccomi! Continua

Eleonora
Incontra lo sguardo del suo futuro marito a 11 anni e da quel giorno ne rimane follemente innamorata. Crescono assieme nella vita e nella fede e vengono accompagnati da Lui all?altare nel 2009. Mamma, moglie, sorella, figlia, insegnante di Scienze, cerca di districarsi fra tutti questi impegni come meglio puo? con fede ed un pizzico di ironia.

Le cinque fasi della Lectio Divina coniugale

modellodeMasiContinua il nostro approfondimento sulla Lectio Divina coniugale, iniziato il mese scorso, grazie al contributo della nostra M&M, Chiara Baronio.?Oggi affronteremo?le varie fasi della Lectio coniugale, scandite nel corso delle cinque settimane (un tempo che ? risultato essere congeniale ai tempi familiari). Continua

Benedizione dei bambini

Signore Ges? Cristo,
che hai prediletto i piccoli
e hai detto: chi accoglie uno di loro accoglie me,
esaudisci le nostre preghiere per questi bambini
tu che li hai fatti rinascere nel Battesimo,
custodiscili e proteggili sempre,
perch? nel progredire degli anni
rendano libera testimonianza della loro fede
e forti della tua amicizia
perseverino con la grazia dello Spirito
nella speranza dei beni futuri.

Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.?

Amen.

Si traccia una croce, in silenzio, sulla fronte dei bambini

Il Signore Ges?, che predilige i bambini,
vi benedica e ci custodisca nel suo amore.

Amen.?

Per il rito completo clicca qui.

facebook3

Eleonora
Incontra lo sguardo del suo futuro marito a 11 anni e da quel giorno ne rimane follemente innamorata. Crescono assieme nella vita e nella fede e vengono accompagnati da Lui all?altare nel 2009. Mamma, moglie, sorella, figlia, insegnante di Scienze, cerca di districarsi fra tutti questi impegni come meglio puo? con fede ed un pizzico di ironia.