Spiegare chi e’ lo Spirito Santo ai bambini

Parlare di fede ai bambini, talvolta, può non essere semplice. Soprattutto quando si tratta di spiegare loro Verità che noi stessi, per primi, facciamo fatica a comprendere del tutto, figuriamoci spiegarle a parole.

Una delle difficoltà più grosse che ho riscontrato, nella mia esperienza nella formazione dei catechisti, è quella di spiegare ai bambini chi è lo Spirito Santo.

Chi è lo Spirito santo? Come agisce? Come far comprendere lo Spirito Santo ai bambini?

Con i miei figli, e anche con i bimbi del mio gruppo di catechismo, ho provato a spiegare chi è lo Spirito Santo attraverso un’attività che, oltre ad essere in sè divertente e interessante, ha il pregio di comunicare in modo intuitivo chi è lo Spirito Santo.

Continua

Rossana
Innamorata di Gesù e appassionata della Chiesa, realizza (o sarebbe meglio dire, inizia a realizzare) la sua Vocazione sposando nel 2008 il suo migliore amico. Laureata in Scienze Religiose, lavora come insegnante di religione nelle scuole superiori. È mamma di quattro meravigliosi bambini.

La gioia del sacramento

image

Domenica scorsa ho fatto la mia Prima Comunione. Mi sono vestito con una veste bianca e mi sono seduto in un banchetto tutto decorato di bianco con tanti fiori preparato per me dalle suore.
La Messa ? stata davvero molto bella con tutti i canti in latino. Ero davvero molto emozionato di poter ricevere il corpo di Cristo. ? stato bello fare la Comunione in ginocchio e anche il momento in cui il sacerdote mi ha consacrato alla Madonna e mi ha dato la Medaglia Miracolosa benedetta.
Sono stato davvero felice di vivere questo momento insieme alla mia famiglia e ai nonni.

Enrico

Continua

Chiara
Moglie e mamma a tempo pieno. Innamorata con tutto il cuore del suo sposo e delle sue tre piccole pesti. Appassionata di cucito e handmade. Cerca di fare della fede in cui crede un vero e proprio stile di vita coerente a santa Romana Chiesa.

L’importanza della preghiera in famiglia

imageUn punto fondamentale per la crescita spirituale ? sicuramente la preghiera.

Come qualsiasi altro discorso, ? bene adeguarlo all?et? dei bambini e non proporlo come un peso o un momento noioso ma cercare di trasmettere l?idea che ?la preghiera ? uno slancio del cuore, ? un semplice sguardo rivolto verso il cielo, ? un grido di riconoscenza e di amore sia nella prova sia nella gioia?, insomma il modo diretto per parlare con Dio. Continua

Chiara
Moglie e mamma a tempo pieno. Innamorata con tutto il cuore del suo sposo e delle sue tre piccole pesti. Appassionata di cucito e handmade. Cerca di fare della fede in cui crede un vero e proprio stile di vita coerente a santa Romana Chiesa.

I libri che ci accompagnano nel catechismo

image

I libri che ci accompagnano nell?educazione religiosa dei bambini, oltre alle Sacre Scritture, sono diversi e divisi per fascia di et?.
Con tutti e tre i bambini, ancora in tenera et?, abbiamo cominciato col leggere ?La Bibbia per i pi? piccini? (ed. Usborne), ormai praticamente distrutta talmente l?abbiamo letta e riletta. Il libro narra con poche parole le storie principali del Vecchio e Nuovo Testamento accompagnandole con illustrazioni che incuriosiscono tantissimo i bambini. Continua

Chiara
Moglie e mamma a tempo pieno. Innamorata con tutto il cuore del suo sposo e delle sue tre piccole pesti. Appassionata di cucito e handmade. Cerca di fare della fede in cui crede un vero e proprio stile di vita coerente a santa Romana Chiesa.

Catechismo in famiglia. Perche’?

image

?Un luogo privilegiato per parlare di Dio ? la famiglia, la prima scuola per comunicare la fede alle nuove generazioni. Il Concilio Vaticano II parla dei genitori come dei primi messaggeri di Dio, chiamati a riscoprire questa loro missione, assumendosi la responsabilit? nell?educare, nell?aprire le coscienze dei piccoli all?amore di Dio come un servizio fondamentale alla loro vita, nell?essere i primi catechisti e maestri della fede per i loro figli.?

(Benedetto XVI, 28/11/2016) Continua

Chiara
Moglie e mamma a tempo pieno. Innamorata con tutto il cuore del suo sposo e delle sue tre piccole pesti. Appassionata di cucito e handmade. Cerca di fare della fede in cui crede un vero e proprio stile di vita coerente a santa Romana Chiesa.

Amore Sesso e Chiesa

Non ? arrivata l?ora di dire S? al preservativo?

Che male c?? nel piacere?

Il piacere non ? una cosa naturale e bella?

I rapporti prematrimoniali sono peccato? Continua

Eleonora
Incontra lo sguardo del suo futuro marito a 11 anni e da quel giorno ne rimane follemente innamorata. Crescono assieme nella vita e nella fede e vengono accompagnati da Lui all?altare nel 2009. Mamma, moglie, sorella, figlia, insegnante di Scienze, cerca di districarsi fra tutti questi impegni come meglio puo? con fede ed un pizzico di ironia.

Educare nella fede

Gli abitanti della citt? dissero a Eliseo: “Ecco ? bello soggiornare in questa citt?, come tu stesso puoi constatare, signore, ma l’acqua ? cattiva e la terra ? sterile”.
Ed egli disse: “Prendetemi una pentola nuova e mettetevi del sale”. Gliela portarono.
Eliseo si rec? alla sorgente dell’acqua e vi vers? il sale, pronunziando queste parole: “Dice il Signore: Rendo sane queste acque; da esse non si diffonderanno pi? morte e sterilit?”.
Le acque rimasero sane fino ad oggi, secondo la parola pronunziata da Eliseo.?

2Re 2,19-22

Se ? vero che ? il Signore a sanare e purificare le acque, ? altrettanto vero che senza Eliseo, che si presta alla volont? del Signore, nulla sarebbe successo. Secondo una meravigliosa costante della Storia della Salvezza, Dio non pu? nulla senza la collaborazione dell’uomo. Continua

Rossana
Innamorata di Gesù e appassionata della Chiesa, realizza (o sarebbe meglio dire, inizia a realizzare) la sua Vocazione sposando nel 2008 il suo migliore amico. Laureata in Scienze Religiose, lavora come insegnante di religione nelle scuole superiori. È mamma di quattro meravigliosi bambini.

Chi sono le Mogli e Mamme per Vocazione?

Le Mogli e Mamme per Vocazione sono donne convinte che il Matrimonio sia una VOCAZIONE, non semplicemente, quindi, una libera scelta di un uomo e di una donna, bens? una libera risposta ad una chiamata che precede.

“Dio stesso ? l’autore del Matrimonio”

Lo dice la Chiesa, nella Gaudium et Spes.

Dio non solo lo benedice, non solo ritiene che sia “cosa molto buona” (Gen 1,31), ma ? Lui stesso che iscrive questa chiamata nel cuore e nella natura stessa dell’uomo e della donna (Catechismo 1603).

“Dio ? amore (1Gv 4,8) e vive in se stesso un mistero di comunione personale d’amore. Creandola a sua immagine e continuamente conservandola nell’essere, Dio iscrive nell’umanit? dell’uomo e della donna la vocazione, e quindi la capacit? e la responsabilit? dell’amore e della comunione”.

(Familiaris Consortio 11)

Grate di questa chiamata all’amore, che nella nostra vita si concretizza nell’amore famigliare, camminiamo con la consapevolezze della capacit? e della responsabilit? che Dio ci ha dato.

Certe delle nostre fatiche e dei nostri limiti, che spesso sembrano sconvolgere la bellezza della nostra chiamata, viviamo bisognose della grazia di Dio, senza la quale “l’uomo e la donna non possono giungere a realizzare l’unione delle loro vite, in vista della quale Dio li ha creati”. (Catechismo 1608)

facebook3

Rossana
Innamorata di Gesù e appassionata della Chiesa, realizza (o sarebbe meglio dire, inizia a realizzare) la sua Vocazione sposando nel 2008 il suo migliore amico. Laureata in Scienze Religiose, lavora come insegnante di religione nelle scuole superiori. È mamma di quattro meravigliosi bambini.