Problemi nella coppia: colpa del cuore o della testa?

Negli anni di esperienza di lavoro con le coppie una cosa che ha attirato la mia attenzione è vedere come davanti ad uno scontro vissuto l’uomo e la donna, alla mia richiesta di parlarne, raccontassero due situazioni quasi completamente diverse come se avessero proprio vissuto due esperienze differenti.

Questo avviene perché uomo e donna vivono, percepiscono e vedono la vita attraverso modalità diverse e nel bisogno di voler affermare la propria persona e la propria realtà rischiano di entrare letteralmente in collisione con quella dell’altro.

Com’è possibile che uomo e donna codifichino la realtà in modo così diverso? La “colpa” è del cervello!!!
La Neuroscienza ci spiega come il cervello maschile e femminile siano strutturalmente diversi e di conseguenza anche, e soprattutto, funzionalmente diversi. Continua

Marialucia Landolfi
Moglie, Mamma e Coach in Programmazione Neuro Linguistica specializzata in relazioni di coppia. Iscritta presso la Pontificia Università della Santa Croce al corso di studi su Amore Famiglia ed Educazione per coniugare i fondamenti antropologici, psicologici e teologici della visione del matrimonio e della famiglia.

Perdonare ? liberare un prigioniero

perdono

Perdonare ? liberare un prigioniero e accorgerti che quel prigioniero eri tu

(L. Smedes)

Non si pu? parlare di conflitto e crisi di coppia senza parlare di perdono e riconciliazione.

Il conflitto di coppia diventa occasione di intimit? pi? profonda e di innamoramento, quando culmina nel perdono e nella riconciliazione.

Il PERDONO ? l?atto pi? complicato e pi? difficile che possa fare un essere umano. Ed ? sicuramente ci? che pi? rivela la presenza dello Spirito Santo. Chi non perdona porta pesi spaventosi. Chi non si riconcilia ? dannato a causa di zavorre che lo consumano. Chi si apre al perdono si libera dagli errori propri e altrui, ?accogliendo in strutture di crescita? (cit.) ci? che prima era distruttivo. Continua

Claudia Viola
Sposa di Roberto da 11 anni, mamma di Davide 9 anni, Luca 4 anni e Sara 2 anni, Psicologa e Psicoterapeuta, ha studiato all’Universit? Pontificia Salesiana e questo le ha permesso di coniugare fede e professionalit?.
Con il marito, mediatore familiare, si occupa di pastorale familiare lavorando con le coppie in crisi. Sono fondatori di un’associazione cristiana che si chiama “Amati per Amare” la cui mission ? evangelizzare a servizio della famiglia, delle coppie, dei fidanzati. Il desiderio ? quello di offrire un’esperienza che permetta alle persone di sentirsi amate e volute bene da Dio, perch? sappiamo che questo permette alle persone di cambiare la loro vita. Sono felici di servire il Signore. Tanto hanno ricevuto e non possono non donarlo.

Il conflitto di coppia: occasione di intimita’

conflitto

Mio marito ha una teoria. Dice che quando una coppia litiga, proprio in quel momento ha l?occasione di rinnamorarsi di pi?. La prima volta che ho sentito questa teoria ero abbastanza perplessa. Ma quando mai litigare c?entra con l?innamorarsi di pi??! Continua

Claudia Viola
Sposa di Roberto da 11 anni, mamma di Davide 9 anni, Luca 4 anni e Sara 2 anni, Psicologa e Psicoterapeuta, ha studiato all’Universit? Pontificia Salesiana e questo le ha permesso di coniugare fede e professionalit?.
Con il marito, mediatore familiare, si occupa di pastorale familiare lavorando con le coppie in crisi. Sono fondatori di un’associazione cristiana che si chiama “Amati per Amare” la cui mission ? evangelizzare a servizio della famiglia, delle coppie, dei fidanzati. Il desiderio ? quello di offrire un’esperienza che permetta alle persone di sentirsi amate e volute bene da Dio, perch? sappiamo che questo permette alle persone di cambiare la loro vita. Sono felici di servire il Signore. Tanto hanno ricevuto e non possono non donarlo.

Il primo figlio della coppia e’ la coppia

ovvero,?come prendersi cura della relazione quando arrivano i figli!

modellodemasi

L?arrivo di un figlio ? una delle cose pi? emozionanti e coinvolgenti nella vita di coppia! Quando vedi nel test quelle due lineette non ci capisci pi? niente, ti invade una gioia enorme e al tempo stesso? tanta paura. Sai che tante cose nella tua vita cambieranno. Che non sarai pi? solo donna, solo moglie, ma anche mamma.? Continua

Claudia Viola
Sposa di Roberto da 11 anni, mamma di Davide 9 anni, Luca 4 anni e Sara 2 anni, Psicologa e Psicoterapeuta, ha studiato all’Universit? Pontificia Salesiana e questo le ha permesso di coniugare fede e professionalit?.
Con il marito, mediatore familiare, si occupa di pastorale familiare lavorando con le coppie in crisi. Sono fondatori di un’associazione cristiana che si chiama “Amati per Amare” la cui mission ? evangelizzare a servizio della famiglia, delle coppie, dei fidanzati. Il desiderio ? quello di offrire un’esperienza che permetta alle persone di sentirsi amate e volute bene da Dio, perch? sappiamo che questo permette alle persone di cambiare la loro vita. Sono felici di servire il Signore. Tanto hanno ricevuto e non possono non donarlo.

Mamma, papa’, ho paura! Quando dire NO e quando rassicurare i bambini

paurebambini

Che cos’? la paura? La paura ? una reazione fisiologica sana e presente nell?essere umano, ed ? stata fondamentale nell?evoluzione della specie perch? ha permesso di riconoscere ed evitare pericoli (in alcuni casi mortali).

La paura ci permette di capire che stiamo ?individuando? un pericolo per la nostra persona/situazione attuando delle importanti modificazioni fisiologiche: aumento dei battiti, aumento della pressione sanguigna, aumentano le secrezioni da parte dell?ipofisi anteriore e della midollare surrenale. Questo sistema psico-fisico migliora la capacit? di lottare, oppure di fuggire, di immobilizzarsi, di fingere di non avere paura? ? importante ricordare anche che livelli adeguati di paura migliorano le prestazioni scolastiche e sportive. Continua

Giovanna Fakes
Psicologa e psicoterapeuta familiare. Ha conseguito la laurea all’Universit? degli Studi di Padova e la specializzazione a Bologna presso il Centro Bolognese di Terapia Familiare. Nell’anno 2012-13 si ? occupata di un collegio di ragazzi in Mozambico, organizzando corsi di formazione. A breve torner? in Mozambico per lavorare in un centro nutrizionale per bambini denutriti e per fare assistenza psicologica alle donne vittime di trauma, in un campo profughi.

L’arrivo di un fratellino

FAKES1

Ama tuo fratello come la tua anima e vigila su di lui come sulla pupilla del tuo occhio.

(Ges? di Nazareth)

E? desiderio di tutti i genitori che i propri figli abbiano un buon rapporto reciproco e che sperimentino la ricchezza e la positivit? del rapporto fraterno. Tale esito tuttavia non ? facile n? scontato, e nella maggior parte dei casi ? raggiunto solo parzialmente. Continua

Giovanna Fakes
Psicologa e psicoterapeuta familiare. Ha conseguito la laurea all’Universit? degli Studi di Padova e la specializzazione a Bologna presso il Centro Bolognese di Terapia Familiare. Nell’anno 2012-13 si ? occupata di un collegio di ragazzi in Mozambico, organizzando corsi di formazione. A breve torner? in Mozambico per lavorare in un centro nutrizionale per bambini denutriti e per fare assistenza psicologica alle donne vittime di trauma, in un campo profughi.

Imparare a ?litigare bene?

LITIGAREBENE

E se, nonostante tutto l’impegno per voler migliorare la comunicazione nella propria coppia, seguendo i consigli che vi abbiamo dato nei post precedenti,?si finisce comunque a litigare?

Poco male! Il problema dei litigi, infatti, non ??mai nel fatto che iniziano, ma nel come continuano e nel come vengono vissuti! Continua

Claudia De Masi
Moglie, Mamma e Psicologa Clinica e Psicoterapeuta specializzata in Psicoterapia Breve Strategica, si occupa di Formazione nel mondo del volontariato, di Crescita Personale e Coaching e, come attivit? principale, di Psicoterapia soprattutto per problemi legati all’Area Fobica ( Ansia, Panico, Ossessioni e Compulsioni), Emotiva (Incapacit? a gestire le emozioni, a sentirle, ad esprimerle, gestione di eventi traumatici e lutti) e Relazionale ( Problemi di Comunicazione di coppia, nella famiglia e sul lavoro).

Saper vivere il silenzio nella coppia

ILSILENZIODEMASISpesso il silenzio ? molto temuto nelle coppie, soprattutto quelle rodate da un po’ di anni, perch? lo si collega al ?non abbiamo pi? niente da dirci? e, quindi, ad una difficolt? della coppia stessa.
Per questo motivo?si tende a riempire ogni spazio con parole, attivit?, discussioni, musiche, eventi… l’importante ? che ci sia qualcosa da fare o da dire..della serie ?chi si ferma ? perduto!?.

Ma ? davvero cos?? Il silenzio in una coppia ? sempre legato a difficolt? comunicative, chiusura reciproca, mancanza di argomenti comuni? Continua

Claudia De Masi
Moglie, Mamma e Psicologa Clinica e Psicoterapeuta specializzata in Psicoterapia Breve Strategica, si occupa di Formazione nel mondo del volontariato, di Crescita Personale e Coaching e, come attivit? principale, di Psicoterapia soprattutto per problemi legati all’Area Fobica ( Ansia, Panico, Ossessioni e Compulsioni), Emotiva (Incapacit? a gestire le emozioni, a sentirle, ad esprimerle, gestione di eventi traumatici e lutti) e Relazionale ( Problemi di Comunicazione di coppia, nella famiglia e sul lavoro).

Evitare i malintesi e le scorrette interpretazioni

deMasi3Proseguiamo il cammino verso una comunicazione pi? autentica con nostro marito! Continua

Claudia De Masi
Moglie, Mamma e Psicologa Clinica e Psicoterapeuta specializzata in Psicoterapia Breve Strategica, si occupa di Formazione nel mondo del volontariato, di Crescita Personale e Coaching e, come attivit? principale, di Psicoterapia soprattutto per problemi legati all’Area Fobica ( Ansia, Panico, Ossessioni e Compulsioni), Emotiva (Incapacit? a gestire le emozioni, a sentirle, ad esprimerle, gestione di eventi traumatici e lutti) e Relazionale ( Problemi di Comunicazione di coppia, nella famiglia e sul lavoro).